Nonninzoli: l’unione fa la forza

Porte aperte a Villa Inzoli per una giornata dedicata a grandi e piccini.

Come si suol dire, l’unione fa la forza e le cooperative tradatesi L’Arca, Baobab e San Carlo lo sanno bene: a loro va il merito dell’organizzazione di Nonninzoli, la manifestazione che domenica 1 ottobre ha riunito nonni e nipoti per un pomeriggio all’insegna di giochi, spettacoli e natura.

Graditi ospiti dell’evento, gli animali del micronido “La casa degli asinelli”, l’animazione del  Ludobus, il trucca bimbi, le attività di Vivere giocando” e la musica del Corpo Musicale Città di Tradate. E poi le emozioni uniche di Un canestro di bolle, lo spettacolo realizzato dai talentuosi ragazzi de L’Arca e dalla compagnia teatrale In Bolla. Non è la prima volta che attori e artisti disabili calcano il palco insieme: lo scorso 9 giugno al cinema Paolo Grassi di Tradate e il 23 settembre in occasione della festa di Castelseprio, questa speciale compagnia ha già riscosso un ottimo successo, incantando il pubblico con la magia delle bolle di sapone e – al contempo – promuovendo il tema prezioso dell’inclusione sociale. Per chi volesse godersi lo spettacolo, la prossima replica è in programma il prossimo novembre a Malnate per il Festival Frontiere Letterarie.

Nonninzoli, insomma, è stata l’occasione per concretizzare la collaborazione tra le Cooperative Baobab, S. Carlo e L’Arca, che da tempo si sono concentrate sulla costruzione di una rete, volta a pianificare un progetto sul “Dopo di noi”, argomento cruciale per tutte le famiglie dei ragazzi con disabilità.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *